Credito

Non sempre, ma a volte accade che l’accumularsi di sofferenze, non necessariamente profonde, ma sufficienti a ferire, creino inconsciamente un senso di credito nei confronti della vita. Cullati da aforismi spiccioli, ma funzionali, perché sembran confermare l’inespressa teoria, si prosegue nella vita con una sottesa arroganza, che irrigidisce il sentire, ne deforma le percezioni, restituendo verità offuscate e strozzando la capacità di imparare, di capire, di interiorizzare. Ne parlavo giusto stamattina all’alba con la Madonna di Loreto – santa donna d’infinita pazienza e con il pregevolissimo dono della sintesi – e m’è parso concordasse. Meno piacevole il fatto che mi fissasse, rendendomi soggetto, mentre io avrei preferito tanto fare il complemento oggetto che ha molte meno responsabilità. Ad ogni modo ho capito, mi sono capita. Fuori un cinguettio che poteva essere un applauso x la mia tardiva presa di coscienza oppure l’informazione che aver difetti non è grave, se li accetti. Probabilmente entrambe le cose.

2 pensieri su “Credito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...