Schemi

Schema 2 – 1 – 2

L’uno sembra terribilmente solo, visto dalla giusta distanza. I due son più coreografici, calmierati e diffondono serenità, l’idea che tutto sia a posto. L’idea di “giusto”, qualunque essa sia.

Eppure potrebbe non essere così, ma occorre smettere di vedere in modo convenzionale ed esercitare il dubbio. 

Lo sta esercitando l’uno in questo momento, effettivamente facilitato dal fatto di essere solo e potersi dedicare a se stesso, alla propria libertà, che, se è vera, cioè mentale, costa ed è splendida come certi sentieri che nessuno percorre perchè troppo faticosi. 

Non ho mai pensato ai rapporti umani come a delle guerre, ma se fosse necessario, mi sentirei vincente anche nella sconfitta. 

Per via della lealtà, dell’inspiegabile coraggio che trovo in presenza di un affetto vero.

Sono sola in mezzo alla gente, ma sono esattamente dove e come vorrei essere, in questo momento… vabbè, magari senza febbre.

La malattia, seppur di poco conto, ti cambia la prospettiva, ti epura da molte paure, ti libera dal superfluo e conserva l’essenziale, come diceva Jodorowski della vecchiaia.

Il medesimo effetto si può ottenere con 2 o 3 birre e la giusta dose di amore in corpo.

E che tutto vada come deve andare.   

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...