Passi sulla neve 

Des pas sur la neige. Bevo birra e ascolto Debussy. Accostamento sgraziato probabilmente. Certamente. Così come sgraziata è ora la mia vita, divisa fra quel che vorrei e quel che ritengo giusto per me. E penso che forse è così per molti, quantunque questa considerazione non susciti in me particolari empatie. Penso che molti stiano andando da qualche parte, se hanno gambe per farlo, pur senza sapere dove. Penso che la considerazione in se assomigli pericolosamente ad un patetico aforisma. Penso che i sentimenti siano salati perché quando veri prima o dopo vengono conditi da lacrime. Ed è sgraziato, ma bello, come bere birra ed ascoltare Debussy. No, non è vero, è più bello perché sono momenti unici e veri di incontro con noi stessi: con le nostre brutture, ma anche con le nostre leggerezze. La libertà mentale ha un prezzo molto alto, che sale con l’età, probabilmente soggetta ad adeguamenti ISTAT e paura della solitudine, ma ti consente l’incontro con la responsabilità, la responsabilità di essere te stesso e delle tue scelte che è l’unico modo per salire quell’assurda scala che scende, in profondità, dentro te stesso. Non ho rimorsi, ho qualche rimpianto, e desiderio di carezze. 

Annunci

Un pensiero su “Passi sulla neve 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...