Il giardino e il cielo

Coriandolo, crescione, santoreggia, basilico… seminati. Salvia piantata. C’è ancora la senape, ma per quella occorre più caldo. Mi piace frugare nella terra, sbriciolarne le zolle più compatte con le mani, adagiare e ricoprire i semi, oppure infilarvi le radici pallide delle piantine. Amo l’odore della terra e la fatica che richiede starle vicino, a contatto.

Ora mentre il ginepro marina nel vino, scalza scrivo questo post, cercando in qualche angolo dentro di me ancora un pò di bellezza. C’è questo cielo grigio appena fuori le finestre a farmi compagnia: è arrivato con rumore di vento fra gli alberi ed ora sta lì, e osserva, ricambiato.

Bella pesantezza di coperta sulle spalle, presenza.

(foto Fabio Rezzola)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...