Donne che amano troppo – Robin Norwood

E veniamo al famigerato manuale di auto-aiuto.

Mi preme fare una parentesi: ringrazio Renata, e come lei tutte le persone che sanno ascoltare molto e parlare poco, che distinguono fra opinioni e giudizi, che non danno consigli, ma esempi.

Ora torniamo al manuale del quale tanto ho diffidato. Succede che inizi a leggerlo e questo ti da uno schiaffo. Leggero ma deciso. Prosegui a leggerlo e te ne da un altro, poi un altro e un altro ancora. Tranquillamente, incessantemente, finchè non ti fa girare la testa da una parte. E qui avviene l’inaspettato, per me. Il cambio di prospettiva. Il vedere le cose da un unovo punto di vista.

E capisco che le donne che amano troppo in realtà sono donne che amano troppo poco se stesse, che il loro bisogno di amore, dato e ricevuto, serve a tappare la voragine della loro disistima, che la loro dedizione totale agli altri non è bontà, ma una stampella senza la quale temono di non poter camminare. Non penso che la Norwood abbia la verità in tasca, ma sicuramente il confronto con le pagine del suo libro genera diverse domande interiori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...