Amami

Amami
senza ritegno
come parola indecente e sussurrata,
come cosa morta
raccolta da terra.
Amami
come si ama l’inevitato
o un ultimo respiro,
senza chiederne il motivo
senza consolazione.
Amami
come i pazzi folli d’amore,
non con la saggezza antica
di chi conserva inverni e guarigioni,
ma come gli uragani che violentano la terra.
Amami
disperdimi come sale e neve,
amami quando sono aquila lontana e carezzo le nuvole,
quando sono seme di terra rorida,
quando sono inverno.
Amami
non essere ombra diafana
diventa il mio tutto,
il mio capolavoro.
Guido Mazzolini

Annunci

5 pensieri su “Amami

  1. Ricordo a chi apprezza questo testo che a breve uscirà la prima raccolta di poesie di Guido Mazzolini.
    Acquistiamola. Sosteniamolo.
    Ciao a tutti.

  2. FINALMENTE C’È:
    L’ATTIMO E L’ESSENZA di Guido Mazzolini
    ARDUINO SACCO EDITORE
    Prefazione di don Antonio Mazzi.
    Che aspettate?
    CIAO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...