Tema in classe: il giorno più bello della mia vita

Svolgimento:

Io c’era una volta un cielo grande come il campo di calcio dove gioca Diego Armando Maradona. A terra in città invece c’era il mercatino. L’aria era tutta tagliolina, il freddo spirtusàva le ossa. Era un giorno tutto ghiaccio. Io stavo fermo come il sasso mentre foglie mi ballavano attorno per il vento. Ero tutto stretto nel mio cappotto blu, quello che mamma m’ha regalato al compleanno che non m’era piaciuto perché volevo il pallone. Al mercatino c’erano le zucchine verdi per il brodo, le magliette di calcio, i saponi per le mani e c’era pure la maestra Silvana che però non aveva comprato niente. Nel cielo c’erano nuvole basse e fredde. Invece sulla cabina del telefono c’era una colomba bianca che rideva e accanto sul pioppo c’era un corvo bellissimo e buio come la terza maglia del Palermo. Il corvo vede la maestra Silvana e ci fa: CRAAA CRAAA che nella lingua dei corvi significa: Silvana! Pentiti! E la maestra Silvana ci fa: No, non mi pento. Allora il corvo si alza in volo e diventa velocissimo come Diego Armando Maradona e ci tira una scacazzata che la colpisce tutta in testa alla maestra Silvana. Tutto il mercatino ride e la colomba è felice. Il corvo la raggiunge sulla cabina del telefono e poi volano in cielo. Compare un bel sole ed è subito estate. La lezione di questo tema è: pentiti che sei stata cattiva sennò il corvo arriva e ti scacazza in testa. Ecco. Questo è stato il giorno più bello della mia vita.

(Davide Enia)

Annunci