7° Sondaggio Inutile

Perchè gli uomini tendono a definire in modo dispregiativo le donne che hanno atteggiamenti e/o pulsioni sessuali che fondamentalmente a loro piacciono ?

Annunci

Saltatempo – Stefano Benni

Bellissimo. Il protagonista, Lupetto prima, Saltatempo poi, un ragazzo normale, la cui vita viene raccontata dal momento in cui “scarpagnando” verso scuola, incontra un dio. Da quel momento lo scorrere della sua esistenza sarà segnato da due orologi: uno per il tempo che scorre e uno, l’orobilogio, per il suo tempo, che gli consente di saltare nel passato e nel futuro. Il tutto sullo sfondo dei cambiamenti sociali, politici dell’italia dell’epoca (’68). Scritto in modo spettacolare, ironico, poetico, serio, comico. Perfetto.

Il Delta di Venere – Anais Nin

Raccolta di racconti erotici pubblicata per la prima volta nel 1978 e commissionata all’autrice da un anonimo “collezionista” che la esortò per tutto il tempo a “lasciar perdere la poesia” ed a concentrarsi sulla descrizione del sesso. Fortunatamente la Nin era una brava scrittrice del genere e i racconti trasudano erotismo vero. Consigliato alle donne.

Sono ancora convinta di essere speciale

Sono ancora convinta di essere speciale ? Come da bambina, quando ogni cosa fatta veniva ammirata, ogni frase scritta suscitava stupore, ogni atteggiamento considerato originale, quando era merito tuo essere più alta della media e non una vergogna essere più larga, ma di poco, ma poi stai crescendo…

Poi aumentano gli anni e calano le buone idee. Si accumulano discorsi, i vestiti e i flaconi vuoti. Baci, tanti baci, baci con sapori diversi. Ogni tanto perdi la strada e ogni tanto la ritrovi, e ti chiedi chi abbia stabilito che quella dev’essere la tua. Vedi persone, incontri persone, parli con persone, tocchi persone, capisci persone, non capisci persone.

Non esiste nulla che si possa pensare che non sia già stato pensato, nulla che si voglia fare che non sia già stato fatto. Non esistono posti dove nessuno è mai stato, paure che nessuno ha provato. Tutto è già stato scritto, in ogni modo, tutto letto più volte.

L’amore, quello unico che provo io, lo provano tutti, le mie notti insonni sono quelle di chiunque. Io non ho più niente da dire, assisto alla vita, scrivo poco e non rileggo, cammino quasi sempre in avanti, mi guardo intorno e non commento. Sento. Sono ancora convinta di essere speciale.